6 giugno 2018

Blog thumbnail

VIAGGIARE CON IL CANE (documenti e formalità)

Ci stiamo avvicinando al periodo delle vacanze ed è bene conoscere tutto quello che riguarda gli spostamenti in Italia e all’estero tramite la conoscenza della legge e delle disposizioni in materia.

Per quanto riguarda i viaggi in Italia, il cane deve essere identificato ed iscritto all’anagrafe canina e avere il libretto sanitario attestante le vaccinazioni di base. Dobbiamo avere con noi guinzaglio, museruola e sacchetti igienici e il trasportino deve essere delle dimensioni adeguate al nostro amico peloso. Se si viaggia in auto, è concesso il trasporto di un solo cane per veicolo, se sono di più devono viaggiare separati dagli occupanti con una rete divisoria o rinchiusi in appositi trasportini. Il cane sul sedile posteriore non deve essere fonte di disturbo o pericolo (cinture di sicurezza non sono valide). Il trasporto non corretto degli animali prevede una ammenda (da 70 a 280 €) e la decurtazione di un punto sulla patente. Se si viaggia in treno il cane deve essere munito di chip, iscrizione e libretto sanitario che deve essere mostrato al personale ferroviario se richiesto. Il cane di media e grande taglia paga un biglietto. I cani di grossa taglia possono viaggiare con solo museruola e guinzaglio ma devono rispettare orari e zone di permanenza. Cani di piccola taglia viaggiano gratis in un trasportino in prima e seconda classe (treni Executive, business, premium e standard). Dimensioni del trasportino: 70x50x50. Un solo trasportino a persona.  Nelle carrozze letto o cuccette si deve acquistare l’intero scompartimento.  Nelle carrozze ristorante e bar non è consentito l’accesso ai cani. Viaggiare in aereo. I cani possono non essere accettati dalle compagnie aeree. Il cane deve essere prenotato e paga un biglietto il cui costo è stabilito dalla compagnia aerea. Viaggiano in cabina solo animali che non sorpassano gli 8/10 kg. di peso complessivo trasportino incluso. Dimensione dei trasportini per cabina varia da compagnia a compagnia: es Alitalia 48x33x26. Gli animali in stiva devono essere trasportati con gabbie a norma IATA. Viaggiare in nave o traghetto. Non sempre i cani sono ammessi sulle navi da crociera. I cani in traghetto sono accettati e devono rispettare le norme della compagnia: permanenza in canili appositi, accesso alle cabine, sosta in auto. Il cane deve ed essere identificato con microchip, essere iscritto all’anagrafe ed avere il libretto/passaporto veterinario. Obbligatorio guinzaglio e museruola. Viaggi all’estero: Il cane per viaggiare nei paesi EU deve avere più di 3 mesi ed essere in possesso di passaporto in corso di validità. E ‘ sempre richiesta la vaccinazione antirabbica in corso di validità. Alcuni stati ( Svezia UK Malta ecc. ) richiedono trattamenti antiparassitari da effettuarsi prima della partenza. Cani a muso schiacciato (brachicefali) e cuccioli molto piccoli possono soffrire nei viaggi estivi o molto lunghi e possono essere rifiutati dalle compagnie di trasporto. Cos’è il passaporto veterinario UE? Viene rilasciato dalla ASL ai cani di almeno 3 mesi identificati ed iscritti all’anagrafe che abbiano fatto la vaccinazione antirabbica. Il passaporto è valido come documento identificativo per i viaggi in EU. Per i viaggi extra EU possono essere richiesti documenti aggiuntivi. Informarsi sempre presso i consolati del paese di destinazione. Informarsi presso le ASL per i documenti richiesti al rimpatrio dell’animale come ad esempio test anticorpali.

Cosa fare quando abbiamo deciso di intraprendere un viaggio, magari all’estero e magari in aereo? Prima cosa da fare è di abituare il nostro amico a stare nel kennel (trasportino) che verrà usato, con sessioni temporali giornaliere con tempi crescenti. Attenzione all’uso di tranquillanti per il viaggio se il cane non viaggia con voi ma ad esempio in stiva. L’abbassamento della pressione sanguigna determinato da tali farmaci è pericoloso e alcuni farmaci possono causare vomito, disorientamento al risveglio, sbalzo termico all’arrivo, insufficiente idratazione e/o alimentazione durante il viaggio. Ottimo consiglio è consultare il vostro veterinario che vi saprà consigliare al meglio conoscendo il vostro cucciolotto.  Nel kennel predisporre un fondo assorbente, sistemare un vello termico. Fornire un cappotto per cani freddolosi e/o per trasporti lunghi in aereo. Fissare una ciotola per l’acqua. Non mettere giochi o bastoncini che potrebbe ingerire rabbiosamente. Per i viaggi in auto, preparare il suo spazio e controllare l’aereazione della sua zona. Tenere a portata di mano il guinzaglio e una ciotola con una bottiglia d’acqua fresca e cibo. Programmate le soste Se soffre l’auto somministrare i farmaci adatti prima di partire secondo il consiglio del vs. veterinario.

Buon Viaggio

Per ulteriori chiarimenti o domande:

mail: info@centrocinofilobergamo.it tel: +39 335 7486303 o venite a trovarci a Cavernago.

Lascia un commento